Coronavirus Sicilia 20 Maggio 2022

    Covid-19 sono 2.117 i nuovi positivi in Sicilia
Attuali Positivi 88.293 Totale Casi 1.169.300 Dimessi/Guariti 1.070.170
Totale Deceduti 10.837 Deceduti Oggi 4
Ricoverati con sintomi 602 Terapia intensiva 30

L'eredità di Falcone e Borsellino: la mostra fotografica permanente all’aeroporto di Palermo curata dall'Ansa

Nella sala pre-imbarchi dell'aeroporto Falcone-Borsellino il sindaco Leoluca Orlando ha inaugurato, insieme alle autorità civili e militari e al Ceo di Gesap Giovanni Scalia, la mostra permanente curata dall'Ansa dal titolo "L'eredità di Falcone e Borsellino".
Un'installazione fotografica che rende omaggio alla memoria e al sacrificio dei due magistrati con la quale si ricostruisce la vita dei due giudici.

Inagurazione del Circolo Culturale Bebbuzzo Sgadari di Lo Monaco


 

Inaugurato il Centro antidiscriminazioni Protego

Ai Cantieri Culturali, presso Arci Tavola Tonda, il Centro antidiscriminazioni Protego, un servizio realizzato da Arcigay Palermo in collaborazione (ATS) con il Comune di Palermo e con il Comune di Trapani e in partenariato con numerose associazioni ed enti.Protego è il primo centro di supporto contro le discriminazioni motivate da identità di genere e/o orientamento sessuale presente nelle province di Palermo e Trapani.
Uno spazio di ascolto nel padiglione 18A (Arci Tavola Tonda) dei Cantieri Culturali, aperto 5 giorni a settimana (lunedì e mercoledì dalle ore 15.00 alle 19.00; martedì, giovedì e venerdì dalle ore 09.30 alle ore 13.30).
Protego offre un supporto alle persone LGBTQI+ vittime di discriminazione e violenza o in condizione di vulnerabilità:
il supporto di: avvocati civilisti e penalisti, psicologə, assistenti sociali e mediatori familiari, in base alle specifiche esigenze dell'utenza. Informazione e orientamento ai servizi e sulle prestazioni di carattere sociale, sanitario, scolastico, culturale e lavorativo dei comuni di Palermo e Trapani. Supporto e servizi specifici per migranti, rifugiati e richiedenti asilo LGBTQI+, con la presenza di mediatori/trici culturali. 

Fratelli d'Italia in memoria delle vittime di mafia

Lunedì 23 maggio, alle ore 11:00, in occasione della giornata della legalità e dell'anniversario dell'attentato di Capaci, in cui persero la vita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, Fratelli d'Italia deporrà un mazzo di fiori, in ricordo di tutte le vittime della mafia, sotto la stele commemorativa di piano San Gregorio ad Agrigento, luogo storico in cui Papa Giovanni Paolo II celebrò la Santa Messa. All'iniziativa parteciperanno il responsabile provinciale del Dipartimento Legalità, Sicurezza e Immigrazione, Giancarlo Granata, ed il commissario provinciale, Calogero Pisano.

Su tre priorità confronto all'Istituto Arrupe tra candidati sindaci

In che modo Palermo riuscirà a rispondere ai bisogni dei quartieri, a potenziare la sua macchina amministrativa e ad essere attrattiva dal punto di vista economico?
A spiegarlo saranno in un confronto pubblico i candidati sindaci venerdì 20 maggio 2022 ore 17.30 presso l'istituto di formazione Pedro Arrupe in via Franz Lehar, 6
"Chiediamoci se le forze politiche che scendono in campo - sottolinea p. Gianni Notari, direttore del Pedro Arrupe - hanno la capacità autentica, fatta non solo di parole ma di azioni concrete, per costruire una città sostenibile e solidale che sappia mettere al centro le persone. Il nostro incontro è rivolto in modo particolare a tutti coloro che vogliono astenersi dal voto perché ritengono impossibile il cambiamento. Desideriamo che la società civile ritorni ad avere fiducia nei suoi rappresentanti politici chiamati a guidare il futuro della nostra città".

Almaviva, Musumeci al governo nazionale: «Nuova convocazione del Tavolo non più rinviabile»

«È necessario individuare subito un chiaro percorso che scongiuri la perdita del lavoro. La convocazione del Tavolo non è più rinviabile». È questo uno dei passaggi della lettera inviata dal presidente della Regione Nello Musumeci ai ministri del Lavoro, Andrea Orlando, e dell’Economia, Daniele Franco, dopo aver ricevuto a Palazzo Orléans una rappresentanza dei 534 lavoratori Covisian e Almaviva. «Il governo centrale - scrive Musumeci - non può rimanere inerte di fronte a una paventata tragedia sociale che metterebbe sul lastrico centinaia di persone, in una regione già fortemente provata sul piano occupazionale, e che costituirebbe un pericoloso precedente per le migliaia di siciliani impegnati nel comparto dei call center». Nella nota, il presidente ricorda che già il 4 maggio scorso aveva sottolineato al ministro Orlando la necessità di una nuova convocazione del Tavolo. «Torno a rappresentare la massima urgenza, auspicando l'intervento coeso e decisivo delle Istituzioni governative a diverso titolo interessate, senza il quale non potrà impedirsi la degenerazione e l'estensione di una crisi occupazionale inaccettabile per i lavoratori e il nostro territorio», conclude Musumeci nella nota.

BB.CC. e I.S. - Il fregio del Partenone potrà restare definitivamente al museo dell'Acropoli di Atene

Potrà restare per sempre ad Atene il Frammento “Fagan” appartenente al fregio del Partenone: OK dalla Regione Siciliana alla “sdemanializzazione” del reperto. Potrà restare per sempre in Grecia il cosiddetto “Reperto Fagan”, il frammento della lastra appartenente al fregio orientale del Partenone che raffigura il piede di Artemide (Dea della Caccia) seduta in trono. Il governo della Regione Siciliana, infatti, con delibera di Giunta, ha dato il proprio consenso alla cosiddetta “sdemanializzazione” del bene, cioè l’atto tecnico che si rendeva necessario per la restituzione definitiva del frammento, dopo avere incassato nelle settimane precedenti il via libera dell’Avvocatura Generale dello Stato alla procedura di “sdemanializzazione” da parte della Sicilia ai fini della restituzione alla Grecia e l’ok del Ministero della Cultura sulla competenza della Regione Siciliana a procedere in tal senso. Si attende adesso solamente il “nulla osta” finale del Ministero della Cultura che, a questo punto, potrebbe arrivare in tempi molto rapidi. La Sicilia fa, così, da apripista al ritorno in Grecia dei reperti del fregio del Partenone, dando il proprio contributo determinante al dibattito in corso da tempo a livello internazionale.

Conservatorio: Musica contemporanea in primo piano

Musica contemporanea in primo piano - Dalla fine di maggio rassegne, forum, laboratori e conferenze sui linguaggi del XXI secolo. Il Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo ha da sempre una grande attenzione ai linguaggi musicali di oggi. E dalla fine di maggio, nella Stagione 2022, organizza tre importanti appuntamenti, che uniscono diversi aspetti della ricerca attuale: la rassegna di musica contemporanea “Tracce di Suoni” (23-28 maggio); “Rostrum of Composers” (30 maggio-3 giugno), forum internazionale, organizzato dall’International Music Council, in cui i delegati di oltre 30 reti radiofoniche nazionali ascolteranno e valuteranno circa 60 opere composte negli ultimi cinque anni; “Le nuove estetiche musicali”, da giugno a dicembre, un ciclo di incontri con alcuni compositori del XXI secolo al Museo Riso, che parleranno della loro ricerca, considerata molto significativa, con musicologi e docenti di diverse università e istituzioni italiane.

Assocamping Confesercenti Sicilia. Assemblea elettiva riconferma Di Modica alla presidenza

Assocamping Confesercenti Sicilia. Assemblea elettiva riconferma Di Modica alla presidenza. Quattro i vice presidenti a cui sono state assegnate deleghe specifiche. L’assemblea elettiva di Assocamping Confesercenti Sicilia ha riconfermato alla guida della confederazione l’imprenditore ragusano, Salvatore Di Modica. Eletti con lui anche 4 vicepresidenti a cui è stata assegnata una delega per implementare tutti gli aspetti di interesse dell’open air. Affiancheranno il presidente: Angelo Urso del Camping Biscione (TP) che lavorerà su “marketing e comunicazione”; Antonio Pollara del camping Lo Scoglio (Me) che curerà i “rapporti istituzionali”; Fabio D’Azzo, camping Kamemi (AG) che si occuperà di “ricerca e innovazione”; e Pasquale Matranga del Camping degli Ulivi (Pa) che lavorerà ai “rapporti con il territorio”.

Sanità: Verso la Scuola del Mediterraneo, Intesa Unipa-Omceo-Uchr

Alta formazione e cooperazione tecnologica per una generazione medica multidisciplinare. “Il primo passo è compiuto. Con questa alleanza strategica di collaborazione scientifica e didattica, siamo sempre più vicini alla nascita della Scuola di alta formazione del Mediterraneo. Forniremo, ai medici, ai professionisti della salute (e non solo), gli strumenti organizzativi e di gestione più innovativi in grado di garantire la sicurezza delle cure”. Lo ha detto il presidente dell’Ordine dei medici di Palermo Toti Amato, consigliere della Fnomceo, dopo la firma dell’intesa tra Omceo, Università di Palermo e Hcrm, che avvia l’istituzione della Scuola di alta formazione “Rimosm” per il Risk management, l’organizzazione sanitaria e la medicina occupazionale.

Barbera, candidata amministrative di Palermo, a pochi giorni dal ricordo delle Stragi ribadisce: «Mai più mafia!»

«Il 23 maggio del 1992 dirigevo come direttrice presso il carcere di massima sicurezza di Termini Imerese. Avevo conosciuto Giovanni Falcone nel 1986, quando fui trasferita come vice-direttrice al carcere Ucciardone. Si celebrava allora il maxi-processo. Non millanto, come va di moda, amicizie e confidenza con Falcone ma, nei nostri brevi incontri istituzionali, capii di avere davanti un magistrato straordinario, profondo conoscitore del fenomeno mafioso e delle sue implicazioni sociali. Ammiravo in lui la sua capacità di analisi, la determinazione e lo spirito di servizio.
Ho speso oltre metà della mia vita a rappresentare lo Stato e le sue leggi nella più estrema delle sue frontiere.
Ho dovuto conciliare, spesso con grande difficoltà, le legittime esigenze di sicurezza sociale con il diritto a trattamenti ispirati a umanità delle persone detenute che mi sono state affidate nel tempo. In questa complicata posizione ho dovuto tenere in equilibrio pesi contrapposti anche quando la sensibilità dell'opinione pubblica spingeva ora in un senso ora nell'altro in preda all'emotività degli accadimenti del momento.
Ho pianto i servitori dello Stato caduti per mano mafiosa e ho difeso finché ho potuto il diritto alla dignità, nel rispetto delle leggi, dei loro assassini, quando sono stati assicurati alla giustizia.

Mazara del Vallo controlli dei carabinieri nei cantieri edili: denunce e sanzioni

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, insieme  ai colleghi della Stazione di Mazara del Vallo, hanno svolto un complesso servizio, volto alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e al contrasto del lavoro irregolare. All’interno di un cantiere edile del mazarese sono state riscontrate irregolarità all’impianto elettrico in quanto non è risultato dotato del previsto quadro elettrico munito di interruttore differenziale e di messa a terra.

Estorsioni e raggiri a anziani, colpita banda internazionale con articolazione anche a Milazzo

Un'associazione a delinquere finalizzata al compimento di una pluralità di gravi reati come la circonvenzione di incapaci, estorsione, ricettazione e riciclaggio dei proventi illeciti è stata sgominata dai carabinieri del reparto operativo del Comando provinciale di Reggio Calabria e dall'Europol che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip, su richiesta della Procura di Locri, nei confronti di 16 persone. Per dieci è stato disposto il carcere e per 6 i domiciliari. Il blitz è scattato in Italia, Romania, Olanda e Germania.

Trentennale Stragi. Il 21 maggio l'Anm di Palermo e l'Assostampa Sicilia ricordano le vittime al Giardino della Memoria di Ciaculli

La sezione di Palermo dell’Anm e l’Assostampa Sicilia, sindacato unitario dei giornalisti, sabato 21 maggio, alle 17.30, organizzano al Giardino della Memoria, in via Ciaculli 92, un incontro per ricordare il trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Sarà un’occasione non solo per tenere viva la memoria dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino uccisi nei due attentati con gli uomini e le donne che erano a loro fianco come agenti di scorta, ma per ricordare tutte le vittime della violenza mafiosa, compresi i giornalisti che hanno perso la vita per testimoniare la verità dei fatti.Nel Giardino della memoria, bene confiscato alla mafia e gestito da magistrati e gruppo cronisti siciliani, infatti, hanno trovato posto le targhe che rappresentano tutti coloro si sono opposti alla strategia del sangue imposta dai clan in Sicilia, dalle vittime di Portella della ginestra, ai sindacalisti del Corleonese, sino a padre Puglisi. Saranno presenti per l’Assostampa Sicilia il segretario regionale Roberto Ginex, con i vicesegretari Roberto Leone e Cristina Puglisi, i componenti della giunta esecutiva e la presidente Tiziana Tavella, che ha convocato un consiglio regionale straordinario ad hoc, e per l’Anm la presidente della sezione di Palermo Clelia Maltese.

Accesso abusivo alla banca dati e corruzione. Sequestrate tre società di recupero crediti


I finanzieri del Comando Provinciale di Palermo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari reali nei confronti di un presunto sodalizio criminale, composto da imprenditori e pubblici dipendenti, con base a Palermo ed operante anche in Sardegna, Campania ed Emilia Romagna. Sono state sottoposte a sequestro preventivo tre aziende di recupero crediti con sede in Palermo, Messina e Riccione, nonché disponibilità finanziarie per un valore di oltre 77 mila euro, pari al profitto delle ipotizzate condotte corruttive. Gli indagati, in totale 16 tra persone fisiche e giuridiche, devono rispondere a vario titolo di a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, corruzione, accesso abusivo alle banche dati, rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio, nonché responsabilità amministrativa degli Enti dipendente . Le indagini si sono sviluppate su due filoni. Il primo ha permesso di ipotizzare l’esistenza di una associazione criminale composta da un dipendente dell’INPS di Palermo e tre imprenditori operanti nel settore del recupero crediti, attraverso due società, una con sede a Palermo e l’altra con sede a Riccione.

Il 25 maggio all’Arsenale della Marina regia una giornata di studi sulle navi dall’antichità ai nostri giorni

Sui sette mari. all’Arsenale della Marina Regia di Palermo 
una giornata di studi sui modelli navali dall’antichità al XX secolo L’Assessore Alberto Samonà: “Una giornata di studio per conoscere il ricco patrimonio legato alla marineria”. Mercoledì 25 maggio alle 9.30 all’Arsenale della Marina Regia di Palermo, l’Assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà, insieme al Dirigente Generale del Dipartimento dei BB.CC., Franco Fazio, aprirà i lavori della giornata di studi “Sui sette mari, navi e modelli di navi dall’antichità al XX secolo”. Organizzata dalla Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, diretta da Ferdinando Maurici e moderata dalla direttrice del Centro Regionale Inventario, Catalogazione e documentazione della Regione Siciliana, Laura Cappugi, l’iniziativa è dedicata alle navi e ai modelli navali realizzati da maestri modellisti siciliani, di cui all’Arsenale è presente una sezione dedicata ai modelli realizzati dai maestri modellisti Giovan Battista Provenzano, Sergio Siragusa, Alessandro Zuccarello, Michele Cipolla e Girolamo Di Cara. 

Confindustria: I Giovani imprenditori Domani a Palermo per “Medinitaly” con Il Presidente Bonomi

I Giovani imprenditori di Confindustria hanno scelto Palermo per il loro prossimo incontro: “Med in Italy”, una giornata di dibattito e confronto per conoscere e approfondire i trend che accomuneranno i paesi del Mediterraneo. Guidati dal presidente Riccardo Di Stefano e, alla presenza del presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, i Giovani imprenditori si sono dati appuntamento domani, venerdì 20, alle 9,30, a Palazzo dei Normanni. Protagonisti del dibattito, che coinvolgerà grandi imprese, pmi e startup, rappresentanti della business community e del mondo del giornalismo e dell’accademia, saranno il made in Italy, l’export, l’energia, la sostenibilità e le sfide post pandemiche. Una coralità di voci, con l’obiettivo di offrire strumenti interpretativi per guardare al 2022 con più consapevolezza e fiducia. Tra gli altri interverranno, il presidente di Sicindustria, Gregory Bongiorno; il presidente di OTB, Renzo Rosso; il Ceo di Arsenale, Paolo Barletta; il presidente di Simest, Pasquale Salzano; il presidente della Raffineria di Gela, Walter Rizzi.

A Leonforte il sensazionale show con artisti da primato del grande Circo M.Orfei Dal 25 al 30 maggio, l’esclusivo spettacolo con band dal vivo

Trapezisti premiati al Festival di Montecarlo, acrobati, giocolieri trasformisti, attrazioni esotiche e comicità. Il sensazionale show del grande Circo M.Orfei di Darix Martini, con artisti da primato a Leonforte dal 25 al 30 maggio. In pista lo spettacolo targato “New Generation”, con numerosi giovani premiati al Festival di Montecarlo e Latina, specializzati nelle principali discipline circensi, magnifica atmosfera, che cattura lo spettatore in un mondo dove l’estro e la personalità degli artisti, danno vita alla magia del circo: voli pindarici, giocoleria, attrazioni esotiche, tra cui splendidi esemplari di tigre bianca e due amatissimi tigrotti, coccolati da tutto lo staff del circo e visibili al pubblico ed ancora comicità musicalità, eleganza e maestria.

21 Maggio: Cirinnà e Zan a Palermo