Coronavirus Sicilia 19 Gennaio 2022

   Covid-19 sono 8.133 i nuovi positivi in Sicilia
Attuali positivi190.802 Totale casi543.398 Dimessi/Guariti344.543 Deceduti8.053
Ricoverati con sintomi1386 Terapia intensiva170 Isolamento domiciliare 189.246

Paolo Battaglia La Terra Borgese sul Governo quirinalista

“Decadentismo dissoluto, incertezza, qualunquismo e un senso di sofferenza esistenziale” sono le parole del critico d’arte. Paolo Battaglia La Terra Borgese, lei è un grande critico d’arte, ma anche autore di commenti su fatti politici e di costume: cosa pensa della politica quirinalista di questi giorni? Meglio di me - come sempre - risponde l’arte, che illumina tutti i popoli. Per capire cosa accade in questi giorni basta semplicemente studiare quel po’ di Decadentismo che la cultura ci tramanda. Dunque è possibile capire la politica attraverso l’arte? il Decadentismo? Certamente. L’arte ha scritto anche la storia e la cronaca non scritte o mai documentate! Il decadentismo, più che un movimento, è una atmosfera: una atmosfera di malattia, di voluttà e di dissoluzione originatasi dalla crisi profonda del Romanticismo, di cui anzi rappresenta l'estrema conclusione. È indice della insufficienza di un ideale estetizzante della vita e dell'arte, che si ponga in urto con l'etica.

Prezzo latte, Musumeci incontra delegazione di allevatori iblei

«La mancanza di un equilibrio fra costi e ricavi nella filiera lattiero-casearia siciliana sta mettendo in ginocchio le imprese del comparto e non possiamo permettere che decine di allevamenti siciliani chiudano i battenti». Così il presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha incontrato al PalaRegione di Catania, accompagnata dal deputato-questore Giorgio Assenza e dal sindaco di Ragusa, Giuseppe Cassì, una delegazione di imprenditori del settore zootecnico dell'area iblea per discutere delle problematiche dovute al costo crescente delle materie prime e delle spese di produzione, a cui non corrisponde un aumento del costo di vendita del latte e dei suoi derivati. «Ho ascoltato le ragioni degli allevatori ed è chiaro che per scongiurare la crisi strutturale delle aziende, non solo di quelle dell'area iblea, dove si produce oltre il 60 per cento del latte dell'intera regione, è necessario applicare il meccanismo di indicizzazione del costo del latte, che tenga conto dei costi effettivi di produzione, come prevedono le direttive europee e una normativa nazionale mai applicata.

Palermo, il governo Musumeci finanzia il restauro dell'Immacolata alla Magione

È stato deliberato dal governo Musumeci il finanziamento del restauro della statua dell'Immacolata Concezione custodita nella parrocchia Ss. Trinità-La Magione di Palermo. L'intervento di recupero e ripulitura della statua lignea policroma ottocentesca, che raffigura la Beata Vergine Immacolata, è stato deciso dopo l'istanza avanzata dal parroco monsignor Salvatore Grimaldi. La preziosa scultura è collocata nell'abside sinistra della Basilica normanna della Kalsa. «Attraverso il recupero di quest'opera – afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci – contribuiamo a migliorare la fruibilità di uno splendido bene monumentale come la Magione di Palermo, luogo di culto molto frequentato, ma anche testimonianza storica e architettonica della ricchezza culturale della nostra Isola».
“Madonne calatine” di padre Giuseppe Federico. Un viaggio nella devozione mariana della città di Caltagirone. Primo volume della nuova collana di studi su fede, arte e tradizione. «Queste Madonne distribuite nelle chiese della città, sia nella parte storica che in quella nuova, dal tempo della loro realizzazione sono destinatarie, di generazione in generazione, dell’accorato anelito di tutti coloro che a Maria si sono rivolti con il grido della fede, pure nella disperazione delle situazioni e dei bisogni estremi». (Dalla prefazione di monsignor Calogero Peri, vescovo di Caltagirone). È una delle figure centrali del Cristianesimo, venerata e rispettata anche da altre Fedi. Maria di Nazareth, madre di Gesù, è la donna in cui tutti «hanno potuto vedere e vedono la Madre alla quale, e per tutto, si possono rivolgere con amore e fiducia». Proprio la devozione popolare nei confronti della Vergine, in un angolo della Sicilia ricco di bellezza e cultura che ha come punto nevralgico Caltagirone, è al centro di Madonne calatine.

Regione, il governo rinegozia mutui pregressi e risparmia 630 milioni

Un ulteriore risparmio di 170 milioni di euro per le casse della Regione, che si aggiunge alla riduzione di altri 463 milioni di euro, per un totale di 633 milioni. È il risultato di due operazioni di rifinanziamento messe in campo dal governo Musumeci, con la Cassa depositi e prestiti, in merito al Piano di rientro della sanità sottoscritto tra Regione e Stato nel 2008. Un debito che alla fine del 2020 era pari a 2,1 miliardi di euro, con un tasso d’interesse fisso del 3,521% e con scadenza finale prevista a dicembre del 2045. «Prosegue – sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci - la politica di contenimento dei costi attuata dal mio governo sin dall’insediamento. Ringrazio l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, per l’operazione di rifinanziamento dei mutui pregressi, ottenuta a seguito di una lunga e complessa trattativa condotta con il ministero dell’Economia e la Cassa depositi e prestiti».

Ficuzza, finanziato con 200 mila euro del Gal Terre Normanne il recupero dell'antico abbeveratoio

A Ficuzza via libera alla riqualificazione l'antico abbeveratoio con 200 mila euro di fondi europei del Gal Terre Normanne. Il direttore amministrativo Giuseppe Sciarabba ha consegnato il decreto di finanziamento al sindaco del comune di Corleone, Nicolò Nicolosi, alla presenza tra gli altri dell'assessore Calogero Scalisi. Adesso si apre l'iter per l'assegnazione dei lavori. "Il progetto - spiega Sciarabba - è stato redatto in sinergia con l'amministrazione comunale e rientra nell'ambito degli interventi previsti dal PSR Sicilia 2014-2020. Saranno riqualificati sia l'abbeveratoio in via Giacomo Matteotti che l'area adiacente con l'obiettivo di valorizzare il turismo rurale della zona tenendo conto delle connessioni con la Real Casina di Caccia.

Palermo, storia di una campagna vaccinale di massa: domani in Fiera si presenta documentario

Dalle “abbanniate” di Ballarò per gridare al mondo di essersi vaccinati all’incanto del Museo archeologico Salinas, trasformato in hub per tre notti. C’è tutto questo e molto di più in “Ovunque tu sia”, il documentario promosso dagli assessorati regionali alla Salute e ai Beni culturali. Mesi di lavoro instancabile per portare il vaccino ovunque, sintetizzati in poco meno di mezz’ora dal Centro regionale per l’inventario (Cricd), con immagini girate dagli operatori del centro e materiali forniti dalla Struttura commissariale per la gestione dell’emergenza Covid a Palermo. È la storia della risposta palermitana alla pandemia. Da un lato, attrezzare hub e Centri vaccinali per accogliere gli utenti.

Covid, bollettino settimanale: Incidenza stabile. Ancora in aumento le prime dosi

Nella settimana tra il 10 e il 16 gennaio si registrano 69.506 nuovi casi positivi al test antigenico o molecolare, con la curva epidemica sostanzialmente stabile rispetto al picco della settimana precedente, e un’incidenza cumulativa settimanale pari a 1.436 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è riscontrato nelle province di Siracusa (1966/100.000 abitanti) Caltanissetta (1928/100.000), Catania (1670) e Ragusa (1665). Le fasce d’età che hanno sostenuto la curva epidemica risultano quelle tra i 14 ed i 18 anni (1972). La maggioranza dei pazienti in ospedale nella settimana in esame risulta non vaccinata (75,9% in area medica e 84,4% in terapia intensiva) o con ciclo vaccinale non completo (9,7% area medica e 5,8% terapia intensiva). Per quanto riguarda la campagna vaccinale ha completato il ciclo primario l’83,83% del target di popolazione regionale.

Disabilità. Confermati fondi per servizi a studenti fino a fine anno scolastico. Caronia "Buona notizia per diritto allo studio"

L'Assemblea Regionale Siciliana ha stanziato oggi, nel corso della discussione sull'esercizio provvisorio del bilancio regionale, ha stanziato le somme necessarie a garantire tutti i servizi di assistenza destinati agli studenti con disabilità delle scuole siciliane, sia per i servizi gestiti dai Comuni sia per quelli gestiti dalle Città Metropolitane sia per quelli gestiti dai Liberi Consorzi. È stata infatti confermata la proposta di Marianna Caronia, con cui sono stati aggiunti ai fondi già stanziati (circa 10 milioni) altri 6,2 milioni che garantiranno la copertura finanziaria per tutta la durata dell'anno scolastico. In particolare, sono garantite somme destinate ai servizi che le Amministrazioni comunali garantiscono agli studenti delle scuole elementari e medie, per i servizi di trasporto e assistenza all'autonomia e comunicazione ed infine per l'assistenza igienico personale nelle scuole superiori.

Lavoro, Stefano Trimboli nuovo segretario della Femca Cisl Sicilia: “Si faccia chiarezza sul futuro dell'industria nell'isola

Non possiamo rinunciare a un settore così importante, ma occorre renderlo sostenibile ambientalmente”. Stefano Trimboli, 52 anni, è il nuovo segretario generale della Femca Cisl Sicilia. A eleggerlo il congresso generale della federazione, svoltosi ieri all'Hotel Nh di Palermo, nel corso del quale sono stati eletti anche i componenti della segreteria, Andrea Perrone e Lorena Di Cristina. Trimboli ha un lungo curriculum sindacale, iniziato da dipendente della raffineria di Milazzo e che lo ha portato a essere per 12 anni segretario generale della Femca Cisl di Messina. Succede a Franco Parisi, storico riferimento della federazione siciliana dei settori Energia, Moda e Chimici della Cisl. “Ci troviamo davanti una sfida ardua ma non impossibile - ha dichiarato Trimboli - ovvero quella di mantenere la vocazione industriale della Sicilia, indirizzandola verso la transizione sostenibile, indispensabile traguardo da raggiungere.

Alla Feltrinelli di Palermo, mercoledì 26 Gennaio, un evento storico. Per la prima volta a confronto Leoluca Orlando e Alberto Franceschini

Un confronto evento a Palermo tra i protagonisti della storia italiana del Novecento e dell’attuale fase di transizione. Il solidarismo cattolico e la lotta di classe, visioni, speranze, sconfitte ed errori. La storia di una lunga stagione di conflitti sociali in Italia e la successiva estenuante deriva della Seconda Repubblica, segnata dalla globalizzazione e dalla perdita d’identità e appartenenze, raccontata da due protagonisti storici. È l’occasione fornita dalla presentazione del saggio “Gli estranei” (Nuova Ipsa editore) di Victor Matteucci, che si terrà alle 17 di mercoledì 26 gennaio alla Libreria “La Feltrinelli” di Palermo (via Cavour 133). Il libro affronta il tema dell’esclusione sociale, degli estranei del XXI secolo, degli individui e del lavoro superfluo. Ma chi sono e come sono divenuti estranei milioni di uomini e donne? Dove vivono e come vivono gli esclusi?

Ambasciatrice dell’eccellenza italiana”: insignita Sabrina Zuccalà

CEO dell'eccellenza italiana per il merito di esportare la cultura delle nanotecnologie nel mondo, il titolo è stato conferito a Sabrina Zuccalà: Ceo della società 4Ward360, laureata in “Strategie Aziendali". “Essere vista come un’interprete delle qualità del nostro Paese - ha detto Zuccalà - mi rende estremamente felice, spero di esserne all’altezza. Le nanotecnologie sono il volto più bello del futuro, sono in grado di garantire una crescita e uno sviluppo fondati sulla sostenibilità. La nostra azienda - ha aggiunto - lavora con decine di progetti legati alla conservazione del patrimonio storico italiano che vanno dalla fontana antica di piazza San Pietro al ponte della Costituzione di Venezia”. Ma le belle sorprese non sono finite qui per Sabrina Zuccalà, un blog ha lanciato la sua candidatura a Presidente della Repubblica, e alla domanda cosa ne pensa ha risposto: “Aver letto della mia candidatura è stata una grande emozione e sicuramente mi ha fatto piacere.

BB.CC. e I.S. - SopPA: la nuova piattaforma paesaggistica riduce drasticamente i tempi di evasione delle pratiche

Soprintendenza Beni Culturali di Palermo: a sei mesi dal nuovo portale drasticamente ridotti i tempi di evasione delle richieste. L'Assessore Samonà: “Determinante passo avanti nella semplificazione delle procedure”. Chiedere e ottenere autorizzazioni alle Soprintendenze dei Beni Culturali senza attendere tempi lunghissimi, come in passato: la “rivoluzione”, avviata in via sperimentale a partire dal mese di marzo dello scorso anno dalla Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Siracusa – che ha fatto da apripista – e da quella di Catania, anche a Palermo sta dando i suoi frutti. Nel capoluogo siciliano, infatti, dallo scorso 1° agosto è diventata operativa la Piattaforma per le autorizzazioni paesaggistiche, gemella e complementare della Piattaforma per l’autorizzazione delle strutture in zona sismica in uso presso gli Uffici del Genio Civile dell'Isola, grazie alla quale si è compiuto, già a partire da questi primi mesi, un decisivo passo avanti nella direzione dello snellimento delle procedure autorizzative, abbattendo in modo evidente i tempi di attesa.

Bilancio e urilizzo fondi covid per le imprese. Confesercenti Palermo: "La Giunta faccia subito chiarezza"

“La Giunta faccia chiarezza sulle accuse che arrivano dal Consiglio Comunale”. Lo chiede in una nota Francesca Costa dopo la notizia che 86 milioni di euro destinati ai commercianti per affrontare la crisi determinata dal Covid, sarebbero stati utilizzati per coprire i buchi di bilancio senza riuscire, nonostante questo, a chiudere il bilancio. “Omicron con la nuova ondata di contagi, l’aumento dei costi dell’energia e delle materie prime, i consumi che stentano a riprendere sono tutte mazzate per le imprese chiamate a rientrare su misure come il Decreto liquidità del Governo nazionale per cui a breve scatteranno le rate di restituzione. Siamo stanchi e in sofferenza – dice Costa - e il dubbio che risorse così ingenti possano essere state immobilizzate senza produrre benefici per nessuno, ci amareggia profondamente. Per questo chiediamo chiarezza e chiediamo che, nell’eventualità queste accuse si rivelassero fondate, si ponga rimedio al danno prevedendo misure di sostegno e/o di compensazione per le imprese sul fronte della tassazione locale”.

Tram. Riunione tra Comune, progettisti e ICMQ: "Si va avanti con fiducia verso la verifica del progetto"

RAP. Stanotte previsto lo spazzamento meccanizzato in via Sampolo. Domani si interverrà in via Sammartino. Si chiede di spostare le macchine dalle ore 21 alle ore 3

RAP informa che stanotte come da cronoprogramma, la via Sampolo sarà servita dallo spazzamento meccanizzato. Le attività saranno supportate dalla Polizia Municipale con al seguito le autogrù dell’AMAT. Per agevolare la spazzatrice, questo pomeriggio una squadra RAP è intervenuta per rimuovere gli ingombranti illecitamente abbandonati nella suddetta via. Domani la spazzatrice opererà su via Sammartino, Venerdì si interverrà su via Ammiraglio Rizzo. Sono in corso in queste ore le attività porta a porta di RAP per informare i cittadini residenti in via Sampolo del passaggio previsto, per questa notte, delle macchine lavastrade di RAP. Anche la Circoscrizione, nonché gli ausiliari del traffico di AMAT, stanno informando quanto più possibile i residenti coinvolti dagli interventi di pulizia. Si chiede ai cittadini massima collaborazione per contribuire ad avere la propria strada più pulita e di spostare la macchina come indicato dai cartelli di divieto di sosta ( dalle ore 21 alle ore 3) al fine di evitare sanzioni o la rimozione della propria autovettura.

Dal Comune di Palermo uso distorto dei ristori covid destinati ai commercianti? Aricò: «Sarebbe gravissimo, gli ispettori regionali facciano piena luce»

«La commissione ispettiva della Regione presso il Comune di Palermo verifichi l’uso dei fondi elargiti dal Governo nazionale nel 2020 e nel 2021 come ristori per i commercianti danneggiati dalle restrizioni anticovid». Lo chiede Alessandro Aricò, capogruppo all'Ars di DiventeràBellissima, con un'interrogazione rivolta al governatore Nello Musumeci e all'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao. «Secondo alcune notizie di stampa, sembrerebbe che questi fondi, che avrebbero dovuto dare una boccata di ossigeno ad un intero settore in profonda crisi dovuta all'emergenza pandemica, sarebbero stati utilizzati invece dall’Amministrazione comunale per coprire i propri buchi di bilancio- afferma Aricò- Sono stati erogati 31 milioni di euro per il 2020 e 55 milioni per il 2021. Se, a seguito della ispezione, fosse confermato l’uso distorto di questi fondi, sarebbe un fatto gravissimo e si dovrebbe commissariare il Comune di Palermo con relative azioni legali per il reato di peculato aggravato.

Castelli, domani Musumeci e Samonà presentano online il bando per l'illuminazione artistica

“Torna la luce sui Castelli di Sicilia”. Domani (giovedì 20 gennaio) alle 10.30 nel corso di una conferenza stampa, in modalità esclusivamente da remoto, verrà presentato dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e dall’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, il bando pubblico per l’illuminazione artistica di castelli, manieri, fortezze e torri di Sicilia. Alla conferenza stampa online sulla piattaforma Google Meet sarà garantito l’accesso ai giornalisti accreditati attraverso l’apposito modulo online disponibile a questo indirizzo. Prima dell’inizio verrà fornito un link per il collegamento. Per accreditarsi ci sarà tempo sino alle ore 9 di domani.

Trasporto aereo per le Isole Minori, Falcone: «Pronta proroga per Dat, allarme Uil ingiustificato»

«Dispiace che la Uil affronti con pressappochismo il tema dei livelli occupazionali nei servizi di continuità territoriale aerea verso le Isole minori in Sicilia, senza entrare nel merito o non conoscendo la realtà dei fatti. Stiano tranquilli i segretari Tarlazzi e Viglietti: martedì prossimo chiuderemo la conferenza dei servizi con il Ministero dei Trasporti e lì potremo verificare i tempi per la conclusione della nuova gara. Abbiamo comunque già concordato con il Ministero i termini di un’eventuale proroga dell’attuale affidamento alla Danish Air Trasport”.