Palermo. Mancato rimborso dalle Asp ai negozi che vendono alimenti per celiaci. L’intervento dei gruppi parlamentari Sicilia vera e sud chiama nord

“Interventi urgenti affinché le Aziende Sanitarie Provinciali provvedano al rimborso delle somme arretrate ai titolari dei negozi specializzati nella vendita di alimenti per le persone affette da malattia celiaca”. Lo chiedono i parlamentari di Sicilia Vera e Sud chiama Nord attraverso un’interrogazione indirizzata al Presidente della Regione e all’Assessore Regionale della Salute Giovanna Volo. Nelle scorse ore il deputato Ismaele La Vardera ha incontrato insieme al consigliere di seconda circoscrizione Claudio Sala una delegazione di commercianti palermitani che hanno espresso le loro preoccupazioni rispetto al mancato rimborso da parte delle Aziende sanitarie Provinciali. Le persone affette da celiachia, infatti, hanno diritto ad un contributo per comprare i prodotti, che però l’azienda ospedaliera provinciale non rimborsa ai commercianti che a loro volta non riescono a pagare i fornitori. Una situazione che ha spinto i gruppi parlamentari Sicilia Vera e Sud chiama Nord a sollecitare il governo regionale. 

Problemi rilascio autorizzazioni di assistenza protesica e integrativa – Dichiarazione consigliere Imperiale (Dc)

«La procedura on-line per il rilascio delle autorizzazioni di assistenza protesica e integrativa ha alcune criticità. La problematica, come mi viene segnalato da numerosi cittadini, nasce dal lunghissimo lasso di tempo che intercorre tra la richiesta di presidi ed ausili da parte degli utenti (circa 2-3 mesi) e l’effettiva erogazione. Appare evidente come tale inefficienza comporti un notevole disagio, a carico, soprattutto, delle famiglie meno abbienti che, non essendo in grado (per via delle precarie condizioni economiche) di anticipare le somme necessarie per l’acquisto dei presidi loro prescritti, sono costretti ad interrompere le cure, con conseguenze che potrebbero essere anche letali, in considerazione che i soggetti beneficiari appartengono a categorie ad alto rischio (invalidi o affetti da gravi patologie croniche come diabete e celiachia). Chiedo pertanto all’Asp di Palermo di intervenire con tempestività per risolvere il problema, tramite il potenziamento del sistema di procedura on line per il rilascio dei presidi o, in caso di momentanea impossibilità, provvedere momentaneamente al ripristino del vecchio sistema utilizzato prima del Covid, che avveniva in presenza». Lo dichiara il consigliere comunale della Dc, Salvo Imperiale.

Identità siciliana, il gioco del Maiorchino bene immateriale Unesco. Amata: «Tradizione radicata di grande valore storico»

Il gioco del Maiorchino, tipico e pregiato formaggio pecorino siciliano a pasta dura prodotto soprattutto a Novara di Sicilia, nel Messinese, è iscritto nel registro delle buone pratiche di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell'Unesco. Il gioco, praticato soprattutto nel periodo di Carnevale, consiste nel far rotolare una forma di formaggio attraverso le stradine del centro storico della città per circa due chilometri. «Plauso alla comunità di Novara di Sicilia e al Circolo sportivo Olimpia che in questi anni si sono fatti promotore della valorizzazione del Maiorchino, per il prestigioso riconoscimento ricevuto dall’Unesco come gioco tradizionale facente parte del patrimonio immateriale dell’Umanità.

Anniversario scomparsa Caponnetto. Sindaco Lagalla:"Resta ancora viva l’eredità umana e professionale del giudice"

«A vent’anni dalla sua scomparsa resta ancora viva l’eredità umana e professionale del giudice Antonino Caponnetto. Il suo spessore morale e il suo operato sono ancora oggi un grande esempio per chi intraprende il mestiere di magistrato.

"Palermo on ice" dall'8 dicembre torna la pista di pattinaggio al Giardino Inglese. Rimarrà aperta sino al 7 gennaio

I pattini ai piedi, il Natale, la tradizione. Dopo lo stop imposto dalla pandemia, anche quest’anno al Giardino Inglese torna l’appuntamento più atteso da bambini e famiglie. Da giovedì 8
dicembre, via la nuova edizione di “Palermo on Ice”, la pista di pattinaggio su ghiaccio che da undici edizioni si conferma l’evento natalizio per eccellenza. Aperto fino al prossimo sabato 7 gennaio, il pattinodromo al civico 3 di via Duca della Verdura colorerà non solo le feste ma l’inverno in città. Taglio del nastro l’8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata.

Disabilità, più di 700 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche in edifici privati

Fondi per più di 700 mila euro sono stati erogati dal dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali per l’abbattimento delle barriere architettoniche in edifici privati. Nel dettaglio, si tratta di 727.135 euro che sono stati trasferiti ai Comuni siciliani e che saranno assegnati sotto forma di contributi a 151 persone con invalidità totale e 18 con invalidità parziale.

“Io non sbaglio mai” al Teatro Jolly di Palermo Dal 9 al 18 dicembre

“Io non sbaglio mai” è la nuova commedia teatrale in scena al Teatro Jolly dal 9 al 18 dicembre 2022, scritta e diretta da Giulia Galati. Sul palco soltanto due attori: Massimiliano Bono e Rosario Terranova. A 50 anni dalla messa in onda del Pinocchio di Comencini, che fine ha fatto quel burattino diventato bambino? La commedia racconta di un professore di matematica, scontroso e fin troppo severo con i propri alunni, che non si è mai sposato e che non ha avuto figli che si ritrova 
la vita sconvolta da uno strano bambino. Un susseguirsi di situazioni esilaranti metterà il pover’uomo a dura prova. Una commedia che racconta dell’animo umano, delle scelte mai prese e delle occasioni perdute.

Agricoltura, bando per aiuti agli apicoltori siciliani: prorogata la scadenza al 16 dicembre

Prorogata la scadenza del bando di aiuti per 500 mila euro agli apicoltori siciliani per i costi sostenuti per l'alimentazione straordinaria degli sciami, emanato dal dipartimento dell'Agricoltura della Regione Siciliana. La nuova scadenza è fissata per il 16 dicembre. Inoltre, il decreto dirigenziale (qui il link) allarga a tutto l'anno solare 2021 il periodo utile per il riconoscimento delle spese.

Spaccio ai domiciliari aggravamento di pena per un favignanese

I Carabinieri della Stazione di Favignana hanno arrestato un pregiudicato favignanese di 29 anni in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare, emessa dal Tribunale di Trapani, con la quale venivano sostituiti gli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere.
L’uomo, in atto agli arresti domiciliari per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti, era stato arrestato nel luglio scorso in quanto sarebbe stato sorpreso dai militari mentre, nonostante la restrizione, continuava a spacciare in tutta tranquillità.

Rapina violenta ai danni di un pub di Termini Imerese: in carcere cinque ventenni

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Termini Imerese, con il supporto dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori “Sicilia”, del Nucleo Cinofili di Palermo e delle Stazioni Carabinieri di Palermo Olivuzza, Lampedusa e Aeroporto Punta Raisi, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Termini Imerese su richiesta della locale Procura, nei confronti di 5 persone, accusate, a vario titolo, di rapina aggravata in concorso e detenzione abusiva di armi.

Pronto intervento dei carabinieri per salvare una bimba di 14 mesi in crisi respiratoria

I Carabinieri della Stazione Palermo Borgo Nuovo, percorrendo via Evangelista Di Blasi, hanno notato nel traffico, una donna arrestare il veicolo, scendere rapidamente e chiedere aiuto poiché la figlia, di soli 14 mesi, aveva difficoltà respiratorie. I militari sono tempestivamente intervenuti in soccorso della piccola e hanno praticato la necessaria manovra che consentiva alla bimba di riprendere una normale respirazione, constatando che l'ostruzione delle vie respiratorie era causata da un grumo di latte.

Blitz dei carabinieri, eroina in 'promozione' nel Catanese, 3 dosi a costo 2. Sono ventisei gli indagati

Tre dosi di eroina al prezzo di due. Era la 'promozione', lanciata sui cellulari dei clienti abituali, di un gruppo di spacciatori a conduzione familiare sgominato da Carabinieri del Comando provinciale di Catania che stanno eseguendo un'ordinanza nei confronti di 14 persone. I reati ipotizzati dal gip, a vario titolo, sono associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio di droga. Gli indagati nell'operazione '3x2' sono complessivamente 26, e 14 di loro sono destinatari dell'ordinanza cautelare emessa dal Gip, basata su indagini di carabinieri della compagnia di Gravina di Catania e della stazione di San Giovanni La Punta.

Gdf Catania confisca beni per 20 mln a imprenditore del settore petrolifero Sergio Leonardi ritenuto legato ai Mazzei

Beni per circa 20 milioni di euro sono stati confiscati dalla Guardia di finanza di Catania all'imprenditore Sergio Leonardi, 44 anni, ritenuto legato alla 'famiglia' Mazzei di Cosa nostra.
Erano stati sequestrati il 13 marzo del 2020 nell'ambito dell'operazione 'Vento di scirocco' condotta dai finanzieri del nucleo di Polizia economico finanziaria e da carabinieri del nucleo investigativo etneo nei confronti di 22 persone.In quell'occasione Leonardi era stato arrestato per associazione mafiosa, estorsione in concorso, intestazione fittizia di beni, impiego di denaro e beni di provenienza illecita, falsità commessa dal privato in atto pubblico, emissione di fatture e altri documenti per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di scritture contabili, con l'aggravante di aver agito al fine di agevolare il clan mafioso etneo dei "Mazzei" Secondo l'accusa, "la carriera criminale di Leonardi avrebbe avuto inizio nel 2007 sotto l'egida mafiosa dello zio della moglie, Biagio Sciuto, all'epoca capo del clan 'Sciuto-Tigna'".

Caltanissetta, emissione e fatture per operazioni inesistenti anche attraverso società "cartiere" all'estero: 3 arresti e 8 interdizioni

I militari della Compagnia dei Carabinieri di Caltanissetta e del Gruppo della Guardia di Finanza nissena hanno eseguito in San Cataldo e nel territorio nazionale un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal GIP di Caltanissetta  nei confronti di undici persone,
indagate a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata all’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni
inesistenti.
L’indagine, ha avuto inizio nel 2020 e ha consentito 
 di disarticolare un presunto sodalizio, composto da alcuni imprenditori che, attraverso la c.d. “frode carosello” avrebbero ottenuto, a vario titolo, un indebito risparmio d’imposta, simulando una serie consecutiva di vendite di prodotti mai usciti, secondo l’ipotesi dell’accusa, dai magazzini della prima
società venditrice, che coinvolgevano anche società estere e italiane interposte, poi rivelatesi mere “cartiere”.

Trentennale Stragi di Capaci e via d'Amelio. Proiettato a Roma il film "I ragazzi delle Scorte" mentre in tv andrà in onda il 30 dicembre

A trent’anni di distanza il film della serie “Memories” racconta la storia degli otto agenti di polizia che morirono insieme a Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Francesca Morvillo negli attentati mafiosi del 1992 e sarà presentato oggi in anteprima alle 18.00 presso la sala cinema ANICA di Roma.Prima della proiezione il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Lamberto Giannini e i familiari delle vittime delle stragi.
«Io sono rimasta intrappolata, io non ne esco più da questa storia» inizia così il film Memories “I RAGAZZI DELLE SCORTE”, coprodotto dal Ministero dell’Interno - Dipartimento Pubblica Sicurezza e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari Nazionali con 42° Parallelo.La voce è quella di Rosaria Costa, vedova dell’agente della Polizia di Stato Vito Schifani morto a Capaci, e sintetizza in maniera profonda e intima il sentimento di un intero Paese. Il senso di colpa che prepotentemente ci riporta a quei giorni, a Capaci, a via D’Amelio.

Giornata internazionale del volontariato, iniziativa del Parlamento della Legalità e di Helga Guardi. "Insieme ai giovani della Casa del Sorriso di Monreale per donare un look diverso"

Helga Guardi capo segreteria del Parlamento 
della Legalità
di Ambra Drago
Il 5 dicembre ricorre la giornata internazionale del volontariato. Ecco un'occasione per stare vicino al prossimo e nel caso specifico ai giovani. Il Parlamento della Legalità Internazionale grazie all'impegno portato avanti dal capo della segreteria Helga Guardi, persona di grande sensibilità e attenzione verso iniziative di solidarietà e volontariato, ha donato una giornata diversa ai piccoli ospiti della Casa del Sorriso di Monreale.

Bilancio, manovra Schifani da domani in aula, Falcone: “Sale a 52 milioni contributo bollette per Comuni ed ex Province”

“Dopo una proficua giornata di lavoro, la manovra da oltre 400 milioni che abbiamo messo a punto nelle scorse settimane è stata approvata dalla Commissione Bilancio. Un ringraziamento al presidente Dario Daidone e a tutti i colleghi deputati che compongono la commissione per l’impegno e la responsabilità dimostrati che ci consentirà di portare le variazioni in aula già domani e sbloccare risorse vitali per la Sicilia”. Così l’assessore regionale dell’Economia Marco Falcone, al termine dei lavori della Commissione Bilancio dell’Ars sulle variazioni messe a punto dal Governo Schifani.

Il siciliano padre Capizzi nominato socio onorario del Parlamento della Legalità. Mannino: " E' importante aver vicino il mondo ecclesiale che incoraggia il nostro cammino"

A Padova a chiusura dell'incontro culturale con relativa consegna dei titoli accademici ISFOA avvenuta alla presenza del pro Rettore Vicario il dott. Vincenzo Mallamaci a cui ha partecipato anche il professore Mannino, presidente del Parlamento della Legalità  si è aggiunto un ulteriore evento. Infatti è stato nominato socio onorario del Parlamento della Legalità internazionale, padre Carmelo Capizzi che ha accolto questo gesto con molta emozione e riconoscenza. Il sacerdote Capizzi, è nato a San Teodoro( un comune del messinese) ed è superiore della congregazione dei rogazionisti. Un ulteriore presenza del mondo ecclesiastico quella di padre Capizzi che va a consolidare il cammino religioso e culturale del Parlamento della Legalità internazionale. Struttura che da sempre ha il privilegio di godere della vicinanza di figure e guide importanti del mondo ecclesiale. La guida spirituale del Parlamento della legalità infatti è monsignor Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo ma preziosa da sempre la presenza di Monsignor Pennisi che è stato arcivescovo emerito di Monreale.

Rissa tra due nuclei familiari in via Rabin nel quartiere Montepellegrino: sei persone denunciate

La Polizia ha denunciato in stato di libertà sei soggetti palermitani resisi responsabili del reato di rissa su strada, quattro uomini e due donne, di età compresa tra i
21 e 42 anni. Gli agenti del commissariato di P.S. San Lorenzo, a seguito di segnalazione pervenuta dalla sala operativa, intervenivano in via Isaac Rabin, nel quartiere “Montepellegrino” dove era stata segnalata un’ animata discussione su strada degenerata in rissa.Dalla ricostruzione dell’episodio  fatta dai poliziotti sembra che la rissa sia stata ingenerata da futili motivi e prima ancora da dissapori condominiali e che quello in corso fosse il secondo episodio di una contrapposizione che già qualche giorno prima aveva visto fronteggiarsi i membri di due famiglie della zona, per altro vicini di casa.

Polizia arresta i presunti autori di quattro rapine ai furgoni di tabacchi. Il valore delle sigarette è di 82 mila euro

La Procura della Repubblica di Palermo ha delegato la Squadra Mobile all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due soggetti gravemente
sospettati di aver perpetrato – tra il 13 maggio e l’8 settembre scorsi – quattro rapine ai danni di altrettanti furgoni adibiti al trasporto di tabacchi lavorati.