Forza Italia, bagno di folla per l'apertura del meeting "Etna 19"

Forza Italia, bagno di folla per l'apertura del meeting "Etna 19". Falcone: "noi con renzi? Semplicemente follia". Tajani: "italia viva non ha niente a che vedere con noi". "Uno dei più importanti 'cantieri' di proposta politica in Italia si apre oggi a Catania, per scrivere assieme il futuro del centrodestra partendo dai giovani, dall'innovazione, da una proposta di buongoverno". Lo ha detto Marco Falcone, coordinatore provinciale di Forza Italia a Catania, assessore della Regione Siciliana, aprendo i lavori dell'affollatissimo meeting nazionale "Etna19 - A lavoro per l'Italia".

Peace Run, bambini consegnano la fiaccola della pace al presidente Miccichè

“Un onore ricevere la torcia stretta dalle mani dei leader più importanti del mondo”. Palermo – “E’ stato un privilegio per me ricevere la tappa conclusiva della “Peace Run”, una settimana multiculturale, inclusiva e interreligiosa di iniziative di pace, promossa dalla “Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run”. Così il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, che stamattina ha accolto decine di bambini, a Palazzo Reale, per la parata della pace che quest’anno ha avuto Palermo come palcoscenico. Gli studenti hanno disteso davanti a Palazzo dei Normanni il coloratissimo Telo della pace più lungo d’Italia, 160 metri, accompagnati dalla banda musicale del liceo Regina Margherita.

Regione: Bus Amt Catania; Musumeci, così avviciniamo Città a Standard Europei

"Sono davvero contento e felice di questo impulso che abbiamo dato all’Azienda metropolitana dei trasporti. Una città come Catania non può non adeguarsi agli standard europei, partendo innanzitutto dal mezzo di cui maggiormente i cittadini fanno uso. Non soltanto i residenti, ma anche i turisti e i visitatori occasionali. La dotazione di pullman rientra in un primo finanziamento della Regione, ne seguirà un altro già deliberato con Fondi comunitari e regionali".

Regione: Catania, Inaugurata Mostra su Città Aurea

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha inaugurato ieri a Catania - alla presenza del prefetto Claudio Sammartino, del sindaco Salvo Pogliese, del dirigente generale del dipartimento regionale dei Beni culturali Sergio Alessandro e della soprintendente etnea Rosalba Panvini- la mostra dal titolo “La città aurea: urbanistica e architettura a Catania negli anni Trenta”. L’esposizione, all’interno del Palazzo della Borsa, resterà aperta al pubblico fino al 15 dicembre.

Assistenza igienico-personale, Regione annuncia stop ai finanziamenti

Droga pronta a essere smerciata dal valore di 70mila euro nascosta in un'abitazione, arrestato 51enne

di Ambra Drago
La polizia ha arrestato Vincenzo De Simone di 51 anni ritenuto "grossista di stupefacenti".
L'uomo era già noto alle Forze dell'Ordine per via dei suoi precedenti penali. L'operazione è stata effettuata dai "Falchi" della Squadra Mobile di Palermo che durante un servizio di controllo del territorio hanno notato un auto fermarsi davanti un edificio di via Assoro nel quartiere di Borgo Nuovo. 
L'automobilista si sarebbe fermato per effettuare uno scambio, a quel punto gli agenti lo hanno seguito ed hanno effettuato un primo controllo trovandogli addosso una dose di hashish , stessa quantità è stata scoperta anche addosso all'altro uomo che si trovava nel mezzo.

Scoperto stoccaggio di bombole con gas con Gpl abusivo: arrestato il titolare e denunciate cinque persone

Durante un controllo in un deposito di bombole di gas gpl, nel quartiere Villaggio Santa Rosalia, i carabinieri hanno arrestato il gestore C.v. 36enne, palermitano, per il reato di furto di energia elettrica e denunciato, per fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti e omessa denuncia di materie esplodenti in concorso, in quanto l’attività i era collegata abusivamente alla rete elettrica pubblica e sprovvista delle autorizzazioni necessarie per lo stoccaggio e vendita.Sono state scoperte e sequestrate ben 604 bombole di gas gpl per un valore di circa 18.000 euro.

"Figure e non forme" mostra personale dell'artista Ambra Pavesi . Inaugurazione il 21 novembre Teatro Orione

"Figure e non forme" è questo il nome della mostra personale dell'artista Ambra Pavesi che sarà inaugurata il 21 novembre alle ore 17,00 al teatro Orione ( in via Don Orione n. 5) a Palermo. La mostra è a ingresso libero visitabile tutti i giorni fino al 9 dicembre dalle ore 16,00 alle 19 .L'artista dice di se : "Questa mostra personale vuole essere una prima presentazione in assolo delle mie opere e del mio percorso di ricerca, dopo una lunga serie di partecipazioni a mostre collettive sia nella mia città natale, Palermo, che in altre città italiane. Nell'aprile 2017, con la prima partecipazione ad una mostra collettiva organizzata dall' Associazione Artistico Culturale Scruscio, comincia il mio percorso di ricerca artistica, stilistico e concettuale. Da quel momento partecipo, quasi senza sosta, a eventi e collettive, per i quali sviluppo uno stile definito che diviene riconoscibile e distintivo.  La linea di contorno dei soggetti, nera, marcata e irregolare nel suo spessore, è oltrepassata nella piena libertà ed energia data da un'azione gestuale delle mani. Il colore acrilico, utilizzato in modo da ottenere un effetto acquerellato, si concretizza in schizzi e colate fluide che seguono l'istinto e l'agire creativo".

Regione: Assistenza Disabili; Scavone, Il servizio non sarà sospeso

Ddl zone franche montane in Sicilia, i sindaci: «resti il limite dei cinquecento metri Slm»

«Pensare di includere nelle Zfm le aree al di sotto dei 500 metri slm, non solo stravolge l'intento della norma, ma vanifica tutto lo schema di progetto che punta a far risollevare per prima le aree più depresse e spopolate della Sicilia» : lo dichiara Vincenzo Lapunzina, coordinatore regionale del Comitato Promotore per l’istituzione delle Zone Franche Montane, rivendicando l'impellenza delle piccole comunità interne di ricevere un trattamento equo, attraverso la fiscalità di sviluppo, per non “morire” di spopolamento. «La Legge obiettivo sulle ZFM traghetterà la Sicilia in ambiti inediti- continua Lapunzina - poichè si era mai verificato che la politica isolana partorisse una legge di principio: l’isola non ha mai avuto il privilegio di avere una legge di prospettiva, di ideale».

Salemi, Comune sospende la raccolta dei rifiuti organici per Lunedì Il sindaco, Domenico Venuti

“Il governo regionale smetta di litigare con la maggioranza e dia risposte alle amministrazioni comunali sugli impianti”. SALEMI (TRAPANI) - "Salemi ha raggiunto percentuali altissime di raccolta differenziata, in alcuni mesi pari al 76%, ma gli sforzi dei salemitani e dell'amministrazione comunale in questo momento sono vanificati dalla assoluta inadeguatezza di chi governa la macchina amministrativa regionale". Lo dice il sindaco di Salemi (Trapani), Domenico Venuti, spiegando i motivi che lo hanno costretto a sospendere per la prima volta dopo tre anni la raccolta dei rifiuti organici porta a porta per la giornata di lunedì 18 novembre vista l'insufficienza di centri per il conferimento della frazione umida. "Il governo regionale e la maggioranza litigano su una legge di riforma della governance dei rifiuti che nulla ha a che vedere con la necessità di impianti - aggiunge - e lasciano senza risposte le amministrazioni comunali.

Torna in Sicilia il figlio di Franco Franchi

La prossima settimana dal 19 al 24 novembre torna in Sicilia Massimo Benenato figlio del grande attore palermitano Franco Franchi per presentare il suo romanzo "Sotto le stelle di Roma"(Spazio Cultura Edizioni).Lo si potrà incontrare a Campofelice di Roccella il 19,a Monreale il 20,a Palermo il 21,a Castelbuono il 22 e a Sciacca il 24 novembre.Con lui sarà presente Giuseppe Li Causi storico di Franco e Ciccio che si è speso a Palermo negli ultimi anni per un loro giusto riconoscimento con l’intitolazione di una piazza e la creazione di un museo interamente dedicato ai due comici e Antonio Fiasconaro giornalista e scrittore nonche' prefattore del libro.Durante gli incontri oltre che ha parlare del libro si parlerà anche dei due grandi attori Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.

Comune Palermo: Isole Mobili. Cambiano le modalità di conferimento: massimo 10 pezzi. Chiude Foro Umberto I

Grandi donatori per grandi sfide

Oggi lei può entrare a far parte di una storia bellissima, fatta di sorrisi e fiducia nel futuro. è una storia che ha avuto inizio in Kenya nel 1957, quando è stata fondata la nostra organizzazione, Amref Health Africa. Grazie all?audacia e alla generosità di tre medici appassionati di volo, oltre 60 anni fa abbiamo iniziato il nostro viaggio per portare assistenza e cure mediche alle comunità più remote dell?Africa, a bordo di velivoli equipaggiati come ambulanze. Da allora abbiamo percorso tante miglia aeree e tanta strada: siamo diventati la più grande organizzazione sanitaria africana senza fini di lucro attiva nel continente, con oltre 160 progetti sanitari in 35 paesi africani, raggiungiamo oltre 11 milioni di persone ogni anno. Il nostro obiettivo è assicurare salute alle comunità più vulnerabili, quelle in cui i tassi di mortalità sono drammaticamente alti, perché la salute è un diritto umano inalienabile.

A Piazzetta Bagnasco domenica 17 si parla di superstizioni con Vittorio Trupia e Gaetana Ragusa

A Piazzetta Bagnasco domenica 17 si parla di superstizioni con Vittorio Trupia e Gaetana Ragusa, scorrendo le pagine del loro libro “Superstizione, malocchio e scaramanzia”. Toccare ferro, essere tredici a tavola, passare sotto a una scala, rompere uno specchio, rovesciare il sale o evitare di attraversare la strada dopo che l’ha fatto un gatto nero. Sono solo alcune delle superstizioni che in ogni tempo hanno condizionato e ancora oggi determinano certe scelte di vita. Credenze che cercheremo di conoscere e capire alle 11.30 di domenica 17 novembre a piazzetta Bagnasco con Vittorio Trupia e Gaetana Ragusa, autori del libro “Superstizione, malocchio e scaramanzia”.

Sicilia: Regione, taglio assistenza per studenti disabili

Regione: Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, Il primato va alla Sicilia

Nessuna Regione italiana, durante l'anno che sta per concludersi, ha attivato tante iniziative per promuovere l'educazione ambientale e sensibilizzare i cittadini alla riduzione dei rifiuti attraverso un corretto smaltimento, quanto la Sicilia. Come riportato da Envi.info, la testata on line dell'Associazione internazionale per la comunicazione ambientale, nel corso del 2019 sono stati 672 gli eventi su questo tema promossi nell'Isola da scuole, Comuni, imprese e associazioni di volontariato.

Regione: Isole Minori, Lunedì Vertice a Palazzo Orleans con Musumeci

Sfide di vertice ad Avola

I primi cinque della classifica assoluta del Campionato Siciliano Slalom esaltano la dodicesima edizione della gara organizzata dalla Viemme Corse in programma domani in provincia di Siracusa. Presenti molti leader di categoria. Torregrotta (ME) 16 Novembre. 106 piloti sono chiamati oggi alle verifiche per confermare la loro presenza alla ventunesima e prova della serie regionale Aci Sport. Fra questi: Emanuele Schillace su Radical SR 4 16000, Girolamo Ingardia Ghipard 1150, Antonino Di Matteo Gloria C8 F, Michele Puglisi Radical Pro Sport 1600 e Michele Poma Radical SR4 1600. In pratica i primi cinque della classifica di campionato sembra che si siano dati appuntamento per sfidarsi in quella che originariamente doveva essere l’ultima prova, ma che in realtà sarà seguita la settimana prossima dal recupero dello Slalom di San Giovanni Gemini che metterà fine all’articolata e intensa stagione 2019.

"Borsellino Quater" prescritte le accuse per Scarantino e ergastolo per i boss Madonia e Tutino

La prescrizione estingue il reato di calunnia per Vincenzo Scarantino, accusato del depistaggio sulla Strage di via D'Amelio dove persero la vita il giudice Paolo Borsellino insieme ai cinque agenti di scorta.
E' questo il verdetto della Corte d'Assise d'Appello di Caltanissetta che confermando la sentenza di primo grado, ha condannato all'ergastolo i boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino, imputati della strage del 19 luglio 1992. Condannati a 10 anni i "falsi pentiti" Francesco Andriotta e Calogero Pulci, anche loro accusati di calunnia.